Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

L'Appennino modenese in inverno

Paesaggi mozzafiato in una natura incontaminata, il bianco cangiante della neve fa da sfondo a momenti indimenticabili, sole e relax ma anche il brivido delle discese libere. Tante sono le attività che si possono fare in Appennino sulla neve: sci alpinismo, snowboard, escursioni con ciaspole, sleddog, sci nordico, snow tubing....

Comprensorio del Cimone

Con 50 km di discese, 26 piste tutte collegate e 21 impianti di risalita il comprensorio sciistico del Cimone è il più grande dell’Appennino Tosco-Emiliano. Al Cimone sono presenti  piste per lo sleddog, escursione su slitta trainata dai cani, e percorsi per passeggiare con le ciaspole o a cavallo. Inoltre al Cimoncino il Big Air Bag, il materassone gonfiabile, renderà possibili evoluzioni aeree senza pericoli e, per la gioia dei riders più spericolati, nelle località Lago della Ninfa e Le Polle sono presenti degli snowpark.  Per i bambini sono disponibili due babypark super attrezzati. Per gli appassionati di sci nordico scorrono gli anelli del fondo nel magico scenario naturale del Lago della Ninfa, Cimoncino e Polle.

Il Cimone, 2165 mt., è un vero paradiso per lo sci: sui 50 km di piste, servite da 23 impianti modernissimi, si scia con un unico skipass. Tutte le località sciistiche del Cimone sono collegate tra loro:
Passo del Lupo, situato a 7 km da Sestola a 1550 m. di altezza, è il punto di accesso principale al comprensorio del Cimone, raggiungibile comodamente in macchina da Sestola o con navetta da Pian del Falco.
Lago della Ninfa si trova a 1500 m. di altezza, nell’ombra scenica e silenziosa del Monte Cimone. Nelle sue vicinanze sorgono un rifugio e due baite, una a valle e una a monte all’arrivo della seggiovia.
Cimoncino con  un ampio parcheggio per auto e camper, un negozio di sport, vari noleggi, scuole di sci e snowboard, un rifugio e vari bar e locali.
Polle, raggiungibili direttamente da Riolunato  situate sul versante nord-occidentale del Monte Cimone a 1280 m., l’accesso al comprensorio è reso facile e comodo dalla presenza di una seggiovia a 6 posti di ultima generazione.
Montecreto, a 900 m. di altezza, dall’ampio parcheggio si accede alla seggiovia che porta direttamente al Monte Cervarola da dove è possibile raggiungere ogni parte del comprensorio. Varie piste da discesa, tra cui due rosse e una nera, impianti di risalita multipli, una baita e un noleggio sci e snowboard.
Pian del Falco, a 1020 m. di altezza, è raggiungibile partendo da Sestola attraverso la comoda strada o mediante seggiovia. Pian del Falco è una località perfetta per principianti, bambini e per famiglie alle loro prime esperienze sulla neve.

Non solo Cimone

Le alternative per gli amanti dello sci soprattutto nordico e di atmosfere più raccolte sono molte:

Frassinoro-Piandelagotti, dai paesaggi naturali di grande bellezza, un vero paradiso dello sci di fondo. Con 50 chilometri di tracciati, (che diventano oltre 1.000 grazie a vari raccordi) l'attrezzatissimo Centro Fondo Boscoreale è tra i dieci più importanti comprensori italiani per lo sci nordico.
Situato nel cuore del Parco Regionale del Frignano, lungo il crinale tosco-emiliano alla convergenza delle province di Modena, Reggio Emilia e Lucca, l'area fa parte del sistema "Super Nordic Skipass", l'esclusivo circuito di una ventina di centri del fondo di Alpi e Appennino, accessibili con un'unica card. Grazie a vari raccordi e collegamenti con Toscana e Appennino Reggiano, si può esplorare un territorio assolutamente incontaminato.

Pievepelago e Sant'Annapelago dove si può sciare dentro il paesino e sotto le stelle grazie alla pista da fondo con impianto d'illuminazione che si snoda a ridosso del centro abitato.
Ma non mancano 8 km di discese - due impianti, uno skilift e una seggiovia - per atleti di tutti i livelli e uno snowpark per gli amanti della tavola. Sant'Annapelago è una frazione di Pievepelago, meta ideale per chi vuole coniugare la pratica sportiva in un contesto naturale con la tranquillità e il relax di una vacanza sulla neve,

Piane di Mocogno, a 75 km da Modena, anche qui si può sciare anche in notturno. Il comprensorio è l'ideale per chi, oltre allo sci, ricerca relax e tranquillità. Con i suoi 40 km di piste da fondo, tra i più affascinanti ed estesi dell'Appennino, è anche una meta ricercata dagli appassionati di questa disciplina.
La stazione, dominata dal monte Cantiere con i suoi 1617 metri alle cui pendici si snodano le piste, oltre allo sci offre la possibilità di svagarsi grazie alla pista di snow tubing, la discesa con i gommoni sulla neve, e al rinnovato baby park.

Fiumalbo è un piccolo borgo di grande suggestione con le case di sasso, le stradine a volta e il fiume che attraversa il centro del paesino, immerso nel Parco del Frignano, a quota 1.400 metri. Il comprensorio invernale “Capanna dei Celti” nella ski area di Fiumalbo si trova in un paesaggio incontaminato e di particolare interesse per la sua storia.
Il luogo è un vero e proprio paradiso per gli amanti delle discese in solitaria o delle passeggiate nella natura selvaggia. Qui si possono fare percorsi di sci-alpinismo, trekking con racchette da neve, gite in motoslitta in alta quota, free ride e mountain bike sulla neve.

Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Deleghe
···› Commercio e turismo
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: lunedý 4 agosto 2014
data di modifica: venerdý 29 agosto 2014