Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Modena

Chiesa di Gesù Redentore

La chiesa di Gesù Redentore, dedicata a maggio 2008, è stata progettata dall'architetto milanese Mauro Galantino, vincitore del concorso nazionale indetto dalla Conferenza Episcopale Italiana per qualificare l'architettura religiosa.

Il progetto, studiato fra il 2001 e il 2005, ha dato vita ad una struttura, esempio dell'espressione minimalista dell'architettura italiana contemporanea, che può oggi offrire alla parrocchia - circa 14.000 abitanti - e alla città la chiesa più grande della diocesi di Modena.

Semplici linee costruttive creano giochi di luce, volumi e livelli, accentuati dal contrasto della pietra naturale con il bianco splendente, grazie all'utilizzo di un tipo di cemento "autopulente", in grado di resistere allo smog e alle intemperie. La luce zenitale e le grandi vetrate consentono l'ingresso di abbondante luce naturale, esaltando le forme geometriche: lo spazio assembleare si connette simbolicamente verso il cielo, enfatizzando il valore ascensionale delle pareti fino alla grande vela del controsoffitto. È presente un ciclo pittorico dell'artista olandese Bert van Zelm (Amsterdam 1955), le cui opere, in bozzetto, erano parte del progetto dell'architetto Galantino, vincitore del concorso della CEI.

La cappella feriale, accessibile dall'aula e dall'esterno, conclude il percorso di accesso. Fanno parte del grande complesso le Opere parrocchiali e la Casa della Carità.

Scheda informativa

Scheda informativa
CittÓ/LocalitÓ
Modena (MO)
Indirizzo
Viale Leonardo da Vinci, 270
C.A.P.
41126
Url / sito
Telefono
059 346221

Itinerario

Modena contemporanea

chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: giovedý 12 giugno 2014
data di modifica: venerdý 20 giugno 2014