Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Nonantola

Torre dei Bolognesi

È un baluardo difensivo costruito all'inizio del XIV secolo dai bolognesi. Raggiunge un'altezza di 38,13 metri. All'interno ospita il Museo di Nonantola.

La Torre dei Bolognesi, chiamata anche Rocca, venne eretta nel 1306.  È l'elemento meglio conservato della possente struttura di mura e fossati destinata alla difesa di Nonantola fra Due e Trecento. La torre si trova ancora oggi all'interno di un perimetro quadrato di mura munite di feritoie.

La torre presenta una pianta quadrata con merlatura guelfa. Alla base è ancora visibile l'archivolto di una parte delle antiche mura che circondavano il borgo. Il restauro ha riportato alla luce le antiche funzioni di struttura difensiva della torre ed ha evidenziato anche le tecniche e l'uso di particolari materiali come la pietra serena, tipiche della tradizione costruttiva bolognese. Il belvedere, il punto più alto della torre,  permette di spaziare lontano, con lo sguardo all'orizzonte, e di godere di un punto di vista inusuale per chi vive nella pianura padana.

Impiegata nel corso dei secoli con varie destinazioni d'uso, divenne  un carcere della comunità e poi fu utilizzata come magazzino per il legname. Per molti anni ha ospitato il deposito sopraelevato dell'acquedotto comunale diventando "torre piezometrica". Dopo la demolizione del serbatoio è stata avviata una campagna di recupero della Torre, monumento tra i più significativi di Nonantola. Oggi ospita il Museo di Nonantola.

Dal versante urbano opposto alla torre si eleva la Torre dei Modenesi o dell'Orologio.

Scheda informativa

Scheda informativa
CittÓ/LocalitÓ
Nonantola (MO)
Indirizzo
Via Guglielmo Marconi, 11
C.A.P.
41015
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: venerdý 21 novembre 2008
data di modifica: martedý 2 dicembre 2014