Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Montefiorino

Centrale elettrica di Farneta e museo dell’energia

Risale al 1928 ed è tuttora in funzione. I visitatori hanno l’opportunità di conoscere l'intero ciclo della produzione idroelettrica di ieri e di oggi.

La centrale idroelettrica dell’Enel si trova nella frazione di Farneta a 3 chilometri da Ponte Dolo. Utilizza le acque dei bacini imbriferi dei due torrenti Dolo e Dragone.

Realizzata tra il 1924 e il 1929 la Centrale Idroelettrica di Farneta, ancora attiva, è con e gli invasi di Riccovolto e Fontanaluccia tra le principali esempi di archeologia industriale dell'Appennino.

La grande sala, che mantiene i decori dell'epoca, propone, al suo interno, un'esposizione permanente degli impianti storici della Centrale originaria e  ospita uno dei quattro gruppi generatori turbina-alternatore, i quadri di comando e di controllo, oltre a varie attrezzature, in funzione dal 1939 fino alla fine degli anni Ottanta sostituito nel 1989 da un nuovo gruppo ad asse verticale.

La centrale idroelettrica fu protetta, nel periodo bellico, dalle formazioni partigiane per impedire sabotaggi tedeschi e scampò ai bombardamenti alleati grazie ad un prato fatto crescere sul tetto dei fabbricati per confonderli con l’ambiente circostante.

 

Scheda informativa

Scheda informativa
CittÓ/LocalitÓ
Montefiorino (MO)
Indirizzo
Via della Centrale, Farneta
C.A.P.
41045

Itinerario

Guerra e resistenza in montagna

chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Deleghe
···› Commercio e turismo
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: martedý 2 settembre 2008
data di modifica: mercoledý 20 agosto 2014