Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Modena

Fonte dei Due Fiumi Modenesi

La Fontana, opera di Giuseppe Graziosi del 1938, sorge al centro del largo Garibaldi, con le due statue bronzee che personificano i fiumi del Modenese, Secchia e Panaro: una presenza monumentale che accoglie il visitatore sulla via Emilia dalla direzione di Bologna.

Situata in largo Garibaldi, ampliamento della via Emilia in direzione est, la Fontana dei due Fiumi si eleva al centro di un complesso di aiuole dal disegno geometrico, enfatizzata dalla vastità di questo spazio urbano alle porte del centro storico.

Su commissione del Comune di Modena, la Fontana fu progettata e realizzata negli anni Trenta del Novecento dallo scultore Giuseppe Graziosi, artista modenese noto a livello internazionale. Fu inaugurata il 25 luglio 1938 e destò ammirazione per il gioco sapiente delle acque, che, traboccando dalle vasche digradanti, si lanciano in alto verso il centro, in un getto spettacolare esaltato da luci ad effetto. I due fiumi da cui prende nome il monumento sono il Panaro e la Secchia; il primo è raffigurato da un giovane che versa acqua da un orcio, la seconda è  rappresentata da una giovane donna che reca in spalla un fascio di spighe, da cui fuoriesce un getto d'acqua che simboleggia la fertilità portata dal fiume; la donna calpesta un grosso rospo, che raffigura l'arrivo del fiume nella pianura.

Scheda informativa

Scheda informativa
CittÓ/LocalitÓ
Modena (MO)
Indirizzo
Largo Garibaldi
C.A.P.
41121

Itinerario

Modena contemporanea

chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Deleghe
···› Commercio e turismo
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: giovedý 8 maggio 2014
data di modifica: lunedý 23 giugno 2014