Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Modena

Piazza Grande

Piazza Grande, sito UNESCO dal 1997 con il Duomo e la sua torre Ghirlandina, è il cuore di Modena, in cui converge la vita sociale, politica e religiosa della città, fino al 1930 luogo di mercato.

Vi sorgono gli edifici emblematici delle vicende cittadine, poco dopo l'anno Mille: il Duomo, gioiello del romanico padano fondato dalla Comunità nel 1099 come santuario del proprio patrono San Geminiano; la Ghirlandina, campanile del Duomo nato come torre comunale; il Palazzo Comunale che ingloba le antiche sedi del governo della città; un'ala del Palazzo Arcivescovile, sede del potere religioso.

Si segnalano, sul fianco del Duomo, la grande Porta Regia - da "reza", vocabolo dell'antica lingua italiana che significa porta -, sontuosa nei suoi marmi rosati, costruita da Anselmo da Campione fra il 1175 e il 1231 per volere della Comunità, come proprio ingresso verso le residenze comunali.
Davanti al Palazzo Comunale, sorge la Pietra Ringadora utilizzata dagli oratori nelle assemblee.

Nell'angolo del palazzo con via Castellaro è collocata una statua attribuita al Maestro delle Metope, seguace di Wiligelmo attivo nel cantiere del Duomo attorno al 1130, la Bonissima, donna intenta a sorreggere una bilancia, ora perduta, già insegna dell'antico ufficio della "Bona éstima", o Buona Opinione, dal 1268 preposto alla vigilanza sui pesi e le misure. In origine la statua era collocata al centro della piazza, un tempo sede del mercato, e sul suo piedistallo erano incise le seguenti misure campione cittadine: il passo, il braccio, la misura del mattone e del coppo, la mina da biada e da vino e la suola delle scarpe; mancava la pertica, che per la sua lunghezza era incisa sul pilastro delle scale di accesso al Palazzo Comunale.

Quando nel 1468 la statua fu spostata nella sua collocazione attuale le misure di pertica, braccio, coppo e mattone vennero incise sull'abside centrale del Duomo dove sono ancora visibili. Varie leggende si intrecciano attorno alla Bonissima, fra i simboli di Modena: si racconta che sia Matilde di Canossa; altra tradizione parla di una nobile longobarda, Bona, che si distinse nella generosità verso i poveri.

Scheda informativa

Scheda informativa
CittÓ/LocalitÓ
Modena (MO)
Indirizzo
Piazza Grande
C.A.P.
41121

Itinerari

Modena medievale
Romanico con gusto - itinerario storico

chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Deleghe
···› Commercio e turismo
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: giovedý 8 maggio 2014
data di modifica: mercoledý 25 giugno 2014