Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Maranello

Parco di Villa Bice

Si estende su 10 ettari e ospita importanti sculture contemporanee: è un luogo ricco di suggestioni, dove si integrano natura e cultura, arte contemporanea e ambiente.

Il parco si dispone presso la bella villa ristrutturata in stile eclettico nel 1930 dall'architetto veronese Giuseppe Gatti Casazza. Nota anche come Villa Rangoni Machiavelli, ai primi degli anni Settanta fu acquistata da Umberto Severi, imprenditore carpigiano e collezionista d'arte, che impiantò nel parco  una raccolta di sculture contemporanee in parte ancora esposte. Nel 2005 la villa e il parco sono stati acquistati dalla famiglia Degli Antoni. Nel 2006, un accordo fra la proprietà e il Comune di Maranello ha consentito l'apertura al pubblico del parco. Inaugurato il 2 giugno 2006, è spesso teatro di eventi e manifestazioni tra cui il Festival della Poesia. Dal 2010 la Villa ed il parco vengono utilizzati per organizzare eventi, manifestazioni e cerimonie sia a carattere pubblico che privato.
Molte delle opere che qui erano presenti sono state pensate appositamente per essere collocate in precisi punti del parco.

Nel 2013, nonostante la Villa fosse comunemente conosciuta come Villa Rangoni Machiavelli, la proprietà ha ripristinato l'originaria  denominazione, Villa Bice.

Tra le sculture esposte,  La fontana degli sposi di Pietro Cascella, e opere di artisti contemporanei come Murer, Scarabelli, Biolchini, Magelli e altri ancora.

Scheda informativa

Scheda informativa
CittÓ/LocalitÓ
Maranello (MO)
Indirizzo
Via Sant'Antonio, 11-13/1, Pozza
C.A.P.
41053
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: mercoledý 19 novembre 2008
data di modifica: mercoledý 16 luglio 2014