Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Modena

Autodromo di Modena

L’Autodromo di Modena è il luogo ideale dove provare in pista la propria auto sportiva, mettere a punto la moto, provare l’ebbrezza di spingere a fondo l’acceleratore in totale sicurezza. Nel cuore di Modena, per gli sportivi e le famiglie.

L'Autodromo di Modena raccoglie il testimone di una lunga storia caratterizzata dal binomio Modena e motori. La storia comincia ancor prima che in città si pensasse di costruire delle strutture destinate alla corse automobilistiche, quando le gare, come il Circuito di Modena, si svolgevano su tracciati stradali.
L'Aerautodromo fu inaugurato nel 1950 e per undici anni fu il fulcro ed il cardine del binomio Modena-Automobilismo Sportivo. Già alla fine degli anni '60, però, non soddisfaceva più quei criteri di sicurezza che di lì a poco sarebbero diventati prescrittivi. Iniziò così un lento declino e sul finire degli anni '70 fu chiuso.

Il nuovo Autodromo di Modena, inaugurato nel 2011 in località Marzaglia, è un tracciato "didattico", lungo 2,007 km. Si trova su un terreno che ha permesso di creare delle variazioni altimetriche al piano stradale rendendolo interessante sia per le auto che per le moto. Le curve sono impegnative e si alternano fra veloci varianti e curve ad ampio raggio, quest'ultime prima dell'entrata ai due rettilinei principali.
È possibile affittare la pista e le strutture logistiche per prove in pista, prove prodotto e attività incentive riservate, per l'organizzazione e realizzazione di eventi, corsi di guida sportiva e sicura con vetture dedicate, istruttori di guida piloti professionisti e staff di supporto tecnico.

Il circuito è a disposizione delle case automobilistiche e motociclistiche per testare i prodotti in fase di sviluppo. L'Autodromo di Modena si trova nel cuore della Motor Valley: la prossimità territoriale rende la pista particolarmente comoda anche dal punto di vista logistico, oltre che per la totale riservatezza che garantisce.

Le importanti variazioni altimetriche del tracciato si rivelano utili per test e collaudi, affinamento dello chassis e messa a punto generale. Una larghezza costante di ben 12 metri sull'intero tracciato.

Curve emozionanti, veloci rettilinei e dislivelli rendono il circuito particolarmente interessante sia per le auto che per le moto. Il terreno su cui sorge l'Autodromo, infatti, è stato plasmato e modellato per creare avvincenti dislivelli che rendono la pista ancor più divertente, come già sperimentato da campioni, tecnici e addetti ai lavori.

Caratteristiche tecniche del circuito

  • Lunghezza del circuito: 2.007 metri
  • Larghezza: 12 metri, sull'intero tracciato
  • Vie di fuga in asfalto e ghiaia
  • Pit lane con 21 box
  • Servizio WiFi
  • Sistemi di Telemetria
  • Paddock attrezzato

Due varianti

La configurazione standard è il tracciato ideale per cercare maneggevolezza e la giusta risposta alle sollecitazioni in curva. Per prove tecniche e per uso stradale, è possibile eliminare il tratto a "omega" per disporre di un secondo rettilineo parallelo al primo di circa 480 metri di lunghezza ed una significativa variazione altimetrica.

 

Scheda informativa

Scheda informativa
CittÓ/LocalitÓ
Modena (MO)
Indirizzo
Strada Pomposiana, 255
C.A.P.
41123
Url / sito

Itinerario

Modena città dei motori

chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: lunedý 23 giugno 2014
data di modifica: lunedý 8 settembre 2014