Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Castelfranco Emilia

Monumento ai Martiri del Panaro

Il 12-13 dicembre 1944, a Castelfranco Emilia, dopo aver rastrellato settanta persone le SS al comando del tenente Schiffmann ne rinchiusero una parte nell’ammasso canapa di via Loda, torturandoli per giorni.

Il 12-13 dicembre 1944, a Castelfranco Emilia, dopo aver rastrellato settanta persone le SS al comando del tenente Schiffmann ne rinchiusero una parte nell’ammasso canapa di via Loda, torturandoli per giorni.

Undici di essi il 17 dicembre vennero portati a San Cesario sul Panaro, sul greto del Panaro, e lì trucidati; tra di loro vi era anche la partigiana Gabriella Degli Esposti, incinta e già madre di due bambine, Medaglia d’oro al valor militare. Oggi nel parcheggio del centro commerciale di via Loda è visibile il monumento dedicato ai Martiri del Panaro. 

Scheda informativa

Scheda informativa
CittÓ/LocalitÓ
Castelfranco Emilia (MO)
Indirizzo
Via Loda
C.A.P.
41013

Itinerario

Stragi e rappresaglie

chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: lunedý 11 agosto 2014
data di modifica: martedý 7 ottobre 2014