Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: LocalitÓ | · Ravarino

Ravarino

Nel cuore della zona di produzione del Lambrusco di Sorbara, è stato feudo per molti secoli della famiglia Rangoni, che ha lasciato nel territorio importanti testimonianze monumentali. Notevole è poi la serie di antiche ville lungo la “riviera” del fiume Panaro.
Il terremoto del maggio 2012 ha colpito Ravarino, diversi edifici storici e chiese risultano ancora inagibili.

Nel territorio ravarinese, abitato fin dal periodo preistorico, sorse un castrum romano, come testimoniano i reperti riaffiorati in località Castel Crescente. Citata per la prima volta in un documento del 1002, Ravarino fu feudo della potente famiglia dei Rangoni di Modena dal periodo medievale fino alla soppressione dei diritti feudali in età napoleonica (1796).

Nell'area di Ravarino sulla destra idrografica del fiume Panaro, lungo l'argine, s'incontrano antiche ville dell'aristocrazia modenese, con funzioni sia residenziali nel periodo estivo che di controllo delle proprietà terriere e della produzione agricola. 

l terremoto del maggio 2012 ha colpito Ravarino, diversi edifici storici e chiese risultano ancora inagibili.

Scheda informativa

Scheda informativa
CittÓ/LocalitÓ
Ravarino (MO)
C.A.P.
41017
Url / sito

Itinerario

Località

Abitanti
6.165 (fonte: Censimento 2011)
Altitudine
Da 20 a 26 metri s.l.m.
Capoluogo 23 metri s.l.m.
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Deleghe
···› Commercio e turismo
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: lunedý 25 agosto 2008
data di modifica: lunedý 8 settembre 2014