Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: LocalitÓ | · Carpi · Arte e Cultura

Carpi

Teatro Comunale di Carpi

Realizzato a metà Ottocento in stile neoclassico, sostituì il seicentesco Teatro Vecchio. Sulla piazza dei Martiri, a fianco del Palazzo dei Pio, è uno dei teatri storici più importanti della regione.

Il Comunale è l'erede diretto del Teatro Vecchio progettato nel 1639 dall'architetto e scenografo ducale Gaspare Vigarani e collocato all'interno del Palazzo dei Pio. Nel 1857 i palchettisti del Teatro Vecchio, costituitisi in società, incaricarono l'architetto Claudio Rossi di progettare un nuovo teatro, questa volta esterno e completamente in muratura. Nel 1860, divenuti insostenibili i costi di realizzazione, la Società cedette i diritti all'Amministrazione Comunale che ne acquisì la proprietà. L'inaugurazione avvenne nell'agosto del 1861.

Un primo restauro fu eseguito nel 1939 e nel 1978-1981 il Comune curò un importante progetto di ristrutturazione e consolidamento. A seguito del sisma del maggio 2012 il teatro è stato lesionato; sottoposto a restauro, è stato riaperto il 30 novembre 2013.

L'edificio è in stile neoclassico. Un pronao aggettante sui gradini di pietra, poggiato su quattro colonne doriche e coronato da un ampio timpano triangolare caratterizza fortemente la facciata. Sopra di esso, in corrispondenza della cavea, più arretrato, si alza un sottofrontone con un finestrone semicircolare decorato in rilievo dalla figura allegorica della Musica e dell'Arte Drammatica.

Dall'atrio interno decorato con stucchi dorati, di forma ellittica, si accede ai servizi di biglietteria, guardaroba, bar e alla sala; questa è a ferro di cavallo, con struttura a tre ordini di palchetti (68 più il grande Palco Comunale posto al centro del secondo ordine) e loggione. Teatro storico fra i più belli dell'Emilia Romagna, presenta una sala sontuosamente decorata con stucchi dorati e pitture dai vividi colori dovute al modenese Ferdinando Manzini e al reggiano Giuseppe Ugolini per le parti figurate; nella volta, contro uno sfondato di cielo, si accampano quattro gruppi allegorici rappresentanti la Danza, la Musica, la Poesia e la Prosa; sempre di Ugolini è il suggestivo sipario dipinto con Orfeo che affascina le ninfe, del 1861.

Di particolare eleganza è il Ridotto di pianta ovale, con stucchi e dipinti spettanti al carpigiano Albano Lugli, che raffigurano Allegorie sulle pareti e Putti derivati dal Correggio nei tondi del soffitto.

Scheda informativa

Scheda informativa
CittÓ/LocalitÓ
Carpi (MO)
Indirizzo
Piazza Martiri, 72
C.A.P.
41012
Url / sito
Telefono
Biglietteria: 059.649.263
Direzione ed Uffici: 059.649.264
Fax
Biglietteria: 059.649.292
E-Mail
Servizi offerti
Palcoscenico, 15 camerini, servizio bar, impianto ascolto nei camerini, impianto amplificazione ed illuminazione
Capienza
582 posti di cui 212 in platea, 258 nei palchi e 112 in galleria
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: martedý 19 agosto 2008
data di modifica: giovedý 10 luglio 2014