Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

San Felice sul Panaro

Teatro Comunale di San Felice sul Panaro

Edificato in stile liberty nel 1907 sui resti di un’antica struttura del XV secolo e completamente trasformato nel 1924. Lesionato dal sisma del maggio 2012, è completamente inagibile.

Il nucleo originario del teatro risale al 1486 quando sopra la porta del castello (cinta muraria che proteggeva il nucleo abitato, da non confondere con la rocca), all'incrocio tra le attuali via Campi e via Mazzini, venne costruito un fabbricato per accogliere l’alloggio del corpo di guardia, il carcere  e una sala per pubblici consigli. È in questa sala del Consiglio della Comunità che si cominciarono a tenere rappresentazioni teatrali fin dal 1691. Nel 1732 la parte superiore del fabbricato fu trasformata in un vero teatro inaugurato nel 1760. Nell'immediato periodo postunitario passò sotto il controllo dell'Amministrazione Comunale che nel 1882 realizzò interventi di risistemazione che però non furono sufficienti tant’è che l’edificio fu giudicato irrecuperabile e distrutto nel 1903.

Soltanto grazie alle perizie effettuate dall'ingegner Ettore Tosatti prima della demolizione è possibile ricostruire l'antico edificio.

L'attuale teatro comunale fu edificato nel 1907 su progetto di Arturo Prati di Modena. Ma la struttura, dalla facciata in stile liberty, fu giudicata dalla borghesia agraria di San Felice inadeguata alle proprie esigenze. Quindi, pochi anni dopo, nel 1923-24 il teatro fu completamente modificato su progetto di Emilio Giorgi (autore anche del teatro di Finale Emilia), il quale propose un impianto più tradizionale – lo stesso giunto fino ai giorni nostri –  costituito da un primo ordine di galleria, due ordini di palchi e un loggione finale, che conservano il profilo ellittico. Fu modificato anche l'atrio d'ingresso, mantenendo solo il bel balconcino posto in corrispondenza dei palchi centrali, mentre furono eliminate le due brevi rampe che conducevano ai palchi di prim'ordine. Quindi dell'opera di Prati restano, attualmente, soltanto la bellissima volta decorata a motivi floreali in puro stile liberty e pochi altri particolari, tra cui il lampadario centrale.

Lesionato dal sisma del maggio 2012, è completamente inagibile.

Scheda informativa

Scheda informativa
CittÓ/LocalitÓ
San Felice sul Panaro (MO)
Indirizzo
Corso Mazzini, 10
C.A.P.
41038
Telefono
0535.851.75
E-Mail
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: martedý 19 agosto 2008
data di modifica: mercoledý 3 settembre 2014