Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: LocalitÓ | · Fanano · Ambiente e natura

Fanano, Fiumalbo, Riolunato e Sestola

Monte Cimone

È la montagna più alta di tutto l'Appennino settentrionale: dalla sua vetta si può osservare ben un terzo del territorio italiano. È un rinomato comprensorio sciistico. Ospita un importante Osservatorio meteo dell'Aereonautica Militare e un centro di ricerca del CNR.

Il Monte Cimone è il maggiore rilievo dell'Appennino settentrionale, con una altezza di 2.165 metri s.l.m. Interessa i comuni di Sestola, Fanano e Riolunato. La sua cima è il punto geografico dal quale si vede più superficie italiana. In condizioni di ottima visibilità, infatti, si può scorgere all'orizzonte tutto l'arco alpino, il mar Adriatico, il monte Amiata, l'Argentario, il mar Tirreno, l'isola d'Elba, la Corsica e l'isola di Capraia.

Il Monte Cimone è una montagna piuttosto tozza, con una vaga forma piramidale a tre facce, e una anticima denominata Cimoncino.

Le prime salite in quota con finalità sportive o scientifiche sono documentate a partire dal 1567 da parte di Guidinello Montecuccoli, nobile locale. Diverse spedizioni per lo studio della pressione e della composizione atmosferica sono state compiute nel seicento anche ad opera dei Padri Gesuiti. Intorno al 1890 venne realizzata una torre a pianta ottagonale con finalità di osservatorio scientifico, ora caduta in rovina.

Sulla sommità si trovano:

  • Osservatorio dell'Aereonautica Militare che raccoglie dati sull'inquinamento da tutto il bacino del Mediterraneo
  • Stazione di ricerca "Ottavio Vittori" dell'Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima del Consiglio Nazionale delle Ricerche, per lo studio dell'atmosfera e del clima.
  • La cappella dedicata alla Madonna delle nevi. E' un piccolo oratorio edificato sulla cima del Monte Cimone agli inizi del Novecento. Ogni anno il 5 agosto si tiene una messa e una processione fino all'osservatorio.

Nella stagione invernale è attiva la stazione sciistica Comprensorio del Monte Cimone il più grande comprensorio sciistico dell'Appennino settentrionale.

Per raggiungere la vetta del Monte Cimone si può arrivare in auto in località Passo del Lupo, quota mt. 1550, poi si prosegue o a piedi lungo sentieri o con la funivia, aperta anche nel periodo estivo, che collega Passo del Lupo a Pian Cavallaro, da cui è possibile raggiungere la sommità in circa un'ora.

Per conoscere l'atmosfera, il suo stato di salute e l'attività di ricerca scientifica svolta a 2165 m di quota, sulla vetta di Mt. Cimone è attivo il Sentiero della Atmosfera, un progetto didattico-ambientale promosso dall'ISAC-CNR in collaborazione con il Parco del Frignano ed Aeronautica Militare - CAMM Monte Cimone e con il supporto di ARPA Emilia - Romagna e del Comune di Sestola. E' un itinerario che percorre le pendici nord-ovest del Monte Cimone ed introduce ai "segreti" dell'atmosfera e del clima che cambia, grazie ai 10 punti informativi disseminati lungo il sentiero.

In estate il comprensorio del Monte Cimone diventa meta di escursionisti amanti delle passeggiate nel verde e della vacanza tranquilla, ma anche di coloro che praticano sport più estremi, come la Mountain Bike. Gli amanti del parapendio e del deltaplano possono poi lanciarsi dal Calvanella, una altura contigua al monte Cimone facente parte dello stesso complesso montagnoso.

Scheda informativa

Scheda informativa
CittÓ/LocalitÓ
Fanano, Riolunato e Sestola (MO)

Itinerario

Itinerario Natura Parco del Frignano

chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: lunedý 6 ottobre 2008
data di modifica: mercoledý 20 agosto 2014