Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: LocalitÓ | · Riolunato · Ambiente e natura

Frassinoro, Palagano, Pievepelago, Riolunaro

Alpesigola, Sasso Tignoso e Monte Cantiere

Si estende per circa 3700 ettari nel territorio montano della provincia di Modena, a nord del Parco Regionale dell’Alto Appennino modenese.

Si estende per circa 3700 ettari nel territorio montano della provincia di Modena, a nord del Parco Regionale dell’Alto Appennino modenese.

È un vasto territorio dominato dall’Alpesigola (1.640 m), prevalentemente boscato, con vaste faggete interrotte da praterie, arbusteti e habitat rocciosi. Sono presenti laghetti e torbiere, fra cui di notevole interesse sono le zone umide di Sant’Antonio, Alpesigola e Monte Rovinoso. Si tratta di una delle aree di maggior interesse naturalistico dell’intera provincia.

Vegetazione e flora

Numerosi sono gli habitat di interesse comunitario presenti, grazie alla grande varietà di ambienti presenti nel Sito, da quelli prettamente boschivi a quelli umidi. Tra le specie rare degli ambienti umidi va segnalata la rarissima Felce palustre (Thelypteris palustris), nota per pochissime località del modenese. Numeroso sono invece le specie di orchidee che si rinvengono nel Sito.

Fauna

È ricca e annovera numerose specie di uccelli fra cui aquila reale, succiacapre, averla piccola, calandro, tottavilla, di mammiferi fra cui lupo, anfibi con varie specie di tritoni e fra gli invertebrati il gambero di fiume, il cervo volante oltre a diversi lepidotteri.

Scheda informativa

Scheda informativa
Note
Testo tratto da "Cuore verde".
Conoscere e vivere le Aree naturali protette della Provincia di Modena
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: martedý 19 agosto 2014
data di modifica: giovedý 4 settembre 2014