Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Pavullo nel Frignano

Gaiato

Costituiva un'eccellente postazione di vedetta sull'intera vallata del Panaro ed era perno del sistema di difesa dei Montecuccoli.

Fin dalle epoche più antiche lo straordinario punto strategico su cui sorge la Torre di Gaiato è stato utilizzato per il controllo delle sottostanti valli dello Scoltenna e del Panaro e di gran parte del medio Frignano.

Aggrappata alla vetta di un'altura dalla quale si domina tutto il medio Frignano, Gaiato costituiva un'eccellente postazione di vedetta sull'intera vallata del Panaro fino alle montagne bolognesi, sul Pelago e sulla conca di Pavullo fino a Montecuccolo. In virtù di questa posizione privilegiata, Gaiato costituiva il perno del sistema di presidio e difesa territoriale dei feudi Montecuccoli; significativamente la sua conquista da parte di bande di briganti nei primi del '500 segnò un momento di grave crisi della famiglia feudataria.

Dell'imprendibile rocca rimangono solamente i resti di una parte della muraglia e i ruderi della torre.

Interessante la chiesa parrocchiale di San Pietro, costruita nel 1757, è a navata unica, espone sull'altar maggiore un imponente ciborio in legno intagliato e dorato del tardo Cinquecento, a forma di tempio con cupola e colonnati.

La parte nuova di Gaiato (Pianelli) si è sviluppata sul colle che domina il vecchio nucleo da cui dista circa 3 km. ed attualmente rappresenta il centro economico e turistico della frazione. La chiesa di Gaiato fu costruita in località "Mercatello" nel 1755 e fu dedicata ai Santi Pietro e Paolo.

Da vedere sono i vicini borghi medioevali di Oppiano, Ca' Bagata, Mercatello, La Ca', Piano del Monte, Ca' Brusiano.

Scheda informativa

Scheda informativa
CittÓ/LocalitÓ
Pavullo nel Frignano (MO)
Indirizzo
Gaiato
C.A.P.
41026
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: venerdý 15 agosto 2014
data di modifica: mercoledý 3 dicembre 2014